Siria: Usa sospettano uso armi chimiche

Pronti a 'rispondere rapidamente e in modo appropriato'

(ANSA) - NEW YORK, 22 MAG - Gli Stati Uniti sospettano che il regime di Assad abbia nuovamente usato armi chimiche in Siria. E si dicono pronti, insieme agli alleati, a "rispondere rapidamente e in modo appropriato". Un'eventualità che apre per Donald Trump un nuovo fronte di scontro in Medio Oriente dopo l'Iran. "Gli Stati Uniti continuano a monitorare da vicino le operazioni del regime di Assad nel nord ovest della Siria, incluse le indicazioni di un nuovo uso di armi chimiche da parte del regime" afferma il portavoce del Dipartimento di Stato, Morgan Ortagus. "Sfortunatamente continuiamo a vedere segnali sul fatto che il regime di Assad possa averle usate di nuovo, incluso un presunto attacco il 19 maggio".
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA