Siria: ucciso scienziato armi chimiche

Suo centro di ricerche già bombardato da Israele

Uno scienziato siriano, Aziz Esber, direttore di un centro di ricerche nella provincia di Hama sospettato di essere coinvolto nei programmi di armamenti chimici del regime, è stato ucciso da una bomba la scorsa notte.
    Lo riferisce l'ong Osservatorio nazionale per i diritti umani in Siria (Ondus). Il centro di ricerche diretto da Esber, situato nella località di Masyaf, era stato preso di mira nel settembre del 2017 da un raid aereo che si ritiene sia stato compiuto da Israele.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE:

Video ANSA