Siria: Usa a Russia, non blocchi voto

Consiglio Sicurezza convocato alle 18 per la tregua umanitaria

(ANSA) - NEW YORK, 24 FEB - In vista della riunione del Consiglio di Sicurezza che oggi potrebbe varare una tregua umanitaria per la Siria, l'ambasciatrice americana all'Onu Nikki Haley attacca la Russia. "E' incredibile che Mosca stia bloccando il voto su un cessate il fuoco che consente l'accesso umanitario. Quante persone dovranno morire prima che il Consiglio di Sicurezza trovi accordo su questo voto?". I Quindici sono al momento convocati per le 12 di New York (le 18 in Italia), dopo che ieri la riunione, più volte messa in agenda, ha continuato a slittare. Tra i nodi che hanno finora bloccato il consenso c'è il momento in cui dovrebbe scattare la sospensione "di almeno 30 giorni" dei bombardamenti. Svezia e Kuwait, che hanno coordinato il testo della risoluzione, chiedevano il via a 72 ore dal voto, un termine che la Russia ha definito "poco realistico", preferendo un più vago "il prima possibile". Il testo fatto circolare ieri sera chiede a tutte le parti di cessare le ostilità "senza indugi".
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA