Spd, via libera ai colloqui con Merkel

Il partito rigetta la richiesta di escludere la Grosse Koalition

Il congresso dell'Spd, i socialdemocratici tedeschi, ha accolto la mozione del presidio per colloqui aperti con l'Unione di Angela Merkel respingendo al contempo quella presentata dai giovani del partito che escludeva una riedizione della Grosse Koalition. colloqui con l'Unione di Angela Merkel e Horst Seehofer non sono però vincolati a un risultato: potranno condurre a una Grosse Koalition, a un governo di minoranza o a nuove elezioni. E' la linea adottata dal presidio del partito lunedì scorso, e proposta oggi alla base da Martin Schulz. La mozione è passata con una chiara maggioranza, dopo molte ore di dibattito.   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA