Netanyahu interrogato 4 ore da polizia

Su presunti illeciti. Premier ribadisce sua estraneità

    E' durato quattro ore l'interrogatorio di ieri sera del premier Benyamin Netanyahu da parte della polizia. E' stato il quinto del primo ministro da quando sono cominciate due distinte indagini che riguardano sospetti di regali illeciti ricevuti dal premier e presunti favori avuti da uomini d'affari in cambio di aiuti per i loro interessi. "Confermiamo - ha detto in un comunicato la polizia senza fornire ulteriori dettagli - che il primo ministro è stato interrogato per quattro ore nella sua residenza a Gerusalemme nell'ambito delle indagini condotte dall'unità anticorruzione".
    Netanyahu subito dopo l'interrogatorio ha ribadito di essere estraneo ad ogni responsabilità e su twitter ha scritto: "Non ci sarà nulla, perchè non c'è stato nulla".
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA