Dopo Gaza, martedì riunione Fatah-Hamas

Al Cairo, sul tappeto differenze su sicurezza, armi e valichi

(ANSA) - TEL AVIV, 5 OTT - Dopo la conclusione oggi della prima visita da due anni del premier palestinese Rami Hamdallah a Gaza, martedì prossimo Fatah (il partito di Abu Mazen) e Hamas torneranno ad incontrarsi al Cairo martedì prossimo per discutere i "dettagli" della riconciliazione in corso tra le due fazioni palestinesi. Secondo l'agenzia Wafa, al centro ci sono "le differenze su importanti questioni come la sicurezza a Gaza, i valichi di frontiera e le armi delle milizie di Hamas".
    In un'intervista alla tv privata 'On', il leader di Hamas, Ismail Haniyeh, ha ribadito che "finché ci sarà in atto l'occupazione, il nostro popolo ha il diritto di avere armi e di resistere all'occupazione con tutte le forme di resistenza". Ma - ha aggiunto - Hamas non andrà in guerra con Israele "unilateralmente": evidente segno distensivo nei confronti dell'Anp di Abu Mazen. "Siamo pronti a negoziare con le fazioni palestinesi e con Al-Fatah - ha spiegato - sull'unificazione delle decisioni sulla pace e sulla guerra".
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA