Israele: i guai giudiziari di Netanyahu

Nessuna incriminazione ma rischia anche la moglie Sarah

(ANSAmed) - TEL AVIV, 4 SET - Nessuna incriminazione ma i guai giudiziari per il premier israeliano Benyamin Netanyahu sembrano accelerare in questo avvio di autunno. Ci sono in corso inchieste giudiziarie che lo interessano direttamente o indirettamente, più quella che coinvolge la moglie Sarah. Una vicenda quest'ultima che potrebbe portare all'incriminazione della consorte del primo ministro per frode di fondi pubblici pari a circa 400mila shekel (circa 90mila euro).
    Un crescendo che Netanyahu ha respinto con forza, chiamando già due volte a raccolta i suoi sostenitori del Likud per ciò che ha bollato come il "picco delle fake news" da parte dei media e di una sinistra intenzionata a sbarazzarsi del capo del governo. Da mesi sotto le finestre del Procuratore generale dello stato Avichai Mandelblit centinaia di persone invocano indagini più serrate. Tra le inchieste, i regali fatti da facoltosi uomini d'affari in cambio di favori, e gli accordi per pilotare le notizie su 'Yediot Ahronot', il maggiore quotidiano israeliano.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA