Netanyahu, voto Onu vergogna, stop fondi

Il presidente Usa Barack Obama 'si è schierato contro Israele'

(ANSA) - ROMA, 24 DIC - La risoluzione dell'Onu che condanna degli insediamenti israeliani in Cisgiordania è una "vergogna" e lo Stato ebraico intende "interrompere i finanziamenti" alle istituzioni Nazioni Unite. Lo ha detto il premier israeliano Benyamin Netanyahu, citato dai media locali, nel primo intervento pubblico all'indomani del voto del Palazzo di Vetro.
    "La risoluzione definisce la terra israeliana occupata, e questo è vergognoso", ha detto il premier. Il presidente Barack Obama "si è schierato contro Israele". "Ho chiesto al ministero degli Esteri di avviare una rivalutazione entro un mese di tutti i nostri contatti con le Nazioni Unite, compresi i fondi israeliani alle istituzioni Onu e alla presenza di rappresentanti in Israele", ha detto il premier.
    Netanyahu ha poi annunciato di aver già disposto il congelamento di circa 30 milioni di shekel destinati a "cinque strutture Onu particolarmente ostili nei confronti di Israele".
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA