Usa non escludono soluzione militare in Siria

Tv: Biden, 'se politica e diplomazia falliscono'

Gli Usa non escludono una "soluzione militare" in Siria, in particolare per combattere l'Isis. Lo ha detto il vice presidente americano Joe Biden citato dalla tv Arabiya. "Sappiamo che sarebbe meglio una soluzione politica... ma se questo non fosse possibile siamo pronti per una soluzione militare".
Mosca, parole Biden sono "distruttive". Immediata la risposta della Russia alle dichiarazioni del vice presidente americano Joe Biden. Dichiarazioni che Mosca definisce "distruttive": lo ha affermato una fonte diplomatica russa all'agenzia Interfax. "E' bizzarro - ha detto la fonte - sentire queste dichiarazioni in un contesto in cui tutti i Paesi stanno cercando una soluzione politica, e tali minacce possono semplicemente essere distruttive".

Qualche ora prima i capi delle diplomazie di Russia e Usa, Serghiei Lavrov e John Kerry, avevano discusso della crisi siriana in una conversazione telefonica su iniziativa americana, prestando "particolare attenzione alla necessità di formare una delegazione dell'opposizione rappresentativa e assicurare la conformita' dell'agenda dei negoziati ai requisiti della risoluzione del Consiglio di sicurezza dell'Onu, inclusi la lotta all'Isis e agli altri gruppi terroristici e il rispetto del diritto del popolo siriano a decidere il futuro del proprio paese". I due - secondo il ministero degli Esteri russo - hanno inoltre espresso "il loro sostegno agli sforzi dell'inviato speciale Onu per la Siria, Staffan de Mistura, per organizzare i negoziati tra le autorità governative siriane e l'opposizione la settimana prossima a Ginevra per raggiungere una soluzione politica".

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA