Blitz Usa in Siria,ucciso un leader Isis

E' Abu Sayyaf, 'ministro' petrolio gruppo. Catturata la moglie

Un leader dell'Isis, Abu Sayyaf, è stato ucciso in un blitz delle forze speciali Usa nella Siria orientale. Sayyaf, responsabile Isis per gli affari collegati al petrolio, è stato ucciso nel corso di un conflitto a fuoco con le forze speciali americane. La moglie, Umm Sayyaf, è stata catturata e trasferita in Iraq per essere interrogata. Tutti i soldati Usa impegnati nel blitz sono rimasti illesi. Una decina di jihadisti sono stati uccisi nel conflitto a fuoco. Lo ha confermato il capo del Pentagono, Ash Carter. Nel corso del raid è stata liberata anche una donna yazida tenuta come schiava dalla coppia. 

Il raid è stato autorizzato direttamente dal presidente americano, Barack Obama, e condotto nel quadro delle leggi internazionali. Lo rende noto la Casa Bianca: l'ok è arrivato dopo l'unanime consenso del team per la sicurezza nazionale del presidente e col consenso di Baghdad.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA