Egitto: Fratelli musulmani contro Sisi

Confraternita condanna attentati in Sinai e accusa presidente

(ANSA) - IL CAIRO, 25 OTT - I Fratelli musulmani condannano gli attentati nel nord del Sinai, denunciando "la responsabilità del capo del colpo di Stato (il presidente Sisi) e dei suoi apparati nella morte dei soldati, vittime di una cospirazione regionale e internazionale". In un comunicato, la confraternita (messa al bando e bollata come "organizzazione terroristica") accusa i vertici militari di "uccidere i manifestanti per strada e nelle università, e anche i soldati con la loro complicità e negligenza".
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA