Turco Sukur, da gloria calcio a autista

I suoi beni congelati. 'Colpa della mia opposizione a Erdogan'

(ANSA) - ROMA, 13 GEN - Bandiera della nazionale di calcio turca, dove detiene tuttora il record di reti segnate, un passato anche in Italia con Torino, Inter e Parma, con cui vinse la Coppa Italia, Hakan Sukur ora vive "in esilio" negli Stati Uniti dove è costretto a fare l'autista di Uber. Lo denuncia la stessa ex gloria del calcio in un'intervista alla tedesca Welt am Sonntag attribuendo la propria rovina alla sua opposizione al presidente Recep Tayyip Erdogan, che gli sarebbe costata anche il congelamento di tutti i suoi beni nel suo paese di origine.
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA