L'arte digitale illumina la Farnesina

14 lavori di videomapping trasformano per una sera la facciata

La facciata del Palazzo della Farnesina si è trasformata per una sera in una tela bianca, o meglio in un palcoscenico a tre dimensioni, per accogliere le opere d'arte digitale di quattordici studi italiani di videomapping: un evento battezzato 'Farnesina: Digital Art Experience' e dedicato a una disciplina che grazie all'uso dei proiettori parte dagli elementi di un'architettura per arricchirli di significati ulteriori, di storie, di emozioni. Sono state proiettate opere realizzate ad hoc da Antaless Visual Design, Antica Proietteria, Apparati Effimeri, FLxER, Kanaka Studio, Luca Agnani Studio, Michele Pusceddu, MONOGRID, Mou Factory, Olo Creative Farm, OOOPStudio, Pixel Shapes, THE FAKE FACTORY e WöA Creative Company.
    Lo spettacolo farà ora tappa in versione ridotta, tra il 2020 e il 2021, in altre sei città nel mondo, in una mostra collettiva itinerante di arte digitale organizzata dagli Istituti Italiani di Cultura. Obiettivo: valorizzare all'estero artisti italiani contemporanei.
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA