Voto Gb, manifesto Labour a centro scena

Giornali mainstream all'attacco ma analisti notano, può attrarre

(ANSA) - LONDRA, 22 NOV - Il manifesto elettorale del Labour di Jeremy Corbyn - fra i più radicali da decenni con la promessa d'interventi pubblici in favore della sanità e del welfare in generale, di alcune nazionalizzazioni e d'una maggior tassazione per le multinazionali - conquista il centro della scena nel dibattito politico sulle elezioni britanniche del 12 dicembre. E domina oggi le prime pagine nel Regno Unito.
    Fra i media mainstream, e sui tabloid di destra, la reazione è furibonda. Il Times di Rupert Murdoch lo liquida come un libro dei "sogni" stimandone i costi a 83 miliardi di sterline. Mentre il Mail e altri trasformano tutti gli 83 miliardi in "tasse".
    Scettico pure il Financial Times, organo della City e del business, che da voce al timori di manager di grandi corporation i quali citano lo spettro di un ritorno ai grigi "anni '70".
    Il progressista Guardian si limita da parte sua a un titolo fattuale, indicando la ricetta di Corbyn come "radicale", mentre solo il Mirror ne dà apertamente una valutazione positiva.
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA