Russia: noto storico uccide la compagna

Oleg Sokolov voleva gettare resti in fiume, vestito da Napoleone

Il noto storico russo, Oleg Sokolov, docente all'Università di San Pietroburgo ed esperto di Napoleone, ha confessato oggi l'omicidio della sua compagna ed ex studentessa, la 24enne Anastassia Echtchenko. Lo riferiscono i media russi.
    Il professore, che per i suoi studi in passato è stato insignito in Francia della Legion d'Onore, è stato arrestato ieri dopo essere stato ripescato dai soccorritori nel fiume Moika, a San Pietroburgo, con uno zaino che conteneva le braccia della donna. Secondo i media russi, Sokolov era caduto in acqua, vestito da Napoleone, nel tentativo di far sparire nel fiume i resti della giovane. La polizia ha poi trovato il resto del corpo della vittima nell'appartamento dell'uomo.
    Lo storico, 63 anni, è stato poi ricoverato in ospedale per ipotermia, ma oggi è stato trasferito in un commissariato di polizia per l'interrogatorio. Il suo avvocato, Alexander Pochuev, aggiungono i media locali, ha riferito che Sokolov ha firmato una dichiarazione di colpevolezza.
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA