Pena morte: Sassoli, affronto a dignità

'Importante considerare traumi bambini con genitori condannati'

(ANSA) - BRUXELLES, 10 OTT - "Vorrei ricordare che oggi si celebra la giornata europea e mondiale contro la pena di morte.
    In un mondo in cui i valori e i diritti umani tendono a diventare relativi, la pena di morte è un affronto alla dignità umana che non può essere tollerato in nessun caso". Così il presidente dell'Eurocamera, David Sassoli. "Quest'anno rendiamo un omaggio particolare ai bambini i cui genitori sono stati condannati a morte. Resto convinto - sottolinea Sassoli - che la morte inflitta dallo Stato non può mai costituire una vera giustizia. È altrettanto importante considerare i traumi che subiscono questi bambini. Ecco perché, più che mai - prosegue - il nostro Parlamento è determinato e impegnato a difendere la dignità umana com'è sancito nei nostri Trattati. Faremo tutto il possibile per avvicinarci al giorno in cui tutti i Paesi aboliranno la pena di morte. Lo dobbiamo alle future generazioni e a noi stessi. Sono sicuro - conclude - che questo sia il sentimento di tutto il Parlamento".
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA