Rouen, via a indagini su Lubrizol

Tutte le ipotesi sono ancora aperte, inclusa quella criminale

(ANSA) - PARIGI, 8 OTT - La procura di Parigi ha annunciato l'avvio dell'inchiesta per identificare le cause dell'incendio del 26 settembre scorso nello stabilimento chimico Lubrizol di Rouen, nel nord-ovest della Francia. Al momento non viene esclusa alcuna ipotesi, inclusa quella criminale. "La persistenza di punti caldi sui siti coinvolti non ha consentito fino ad oggi di procedere ai rilievi sul terreno", spiega in una nota diffusa alla stampa il procuratore di Parigi, Remy Heitz, annunciando l'avvio delle indagini. I rilievi verranno effettuati per diversi giorni da 13 inquirenti della Gendarmerie Nationale, tra cui sei esperti anti-incendio, con il sostegno della polizia giudiziaria. Intanto, sono salite a circa 130 le denunce presentate da abitanti, aziende e municipi colpiti dalla catastrofe ambientale. La multinazionale si è comunque impegnata a partecipare alla riparazione dei danni. Oggi, la ministra responsabile per la Transizione ecologica, Elisabeth Borne, ha ribadito la richiestsa di indennizzo alla società.
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA