Figlio Galizia, inchiesta non imparziale

Annunciata ieri da governo dopo due anni omicidio giornalista

(ANSA) - ROMA, 21 SET - "Ci sono seri problemi sui componenti della commissione annunciata ieri: uno ha rappresentato come clienti quelli su cui mia madre investigava per riciclaggio, un altro dipende dal premier per il suo sostentamento": così su Twitter Andrew, figlio della giornalista maltese Daphne Caruana Galizia uccisa da un'autobomba il 16 ottobre 2017. "Questi chiari conflitti" di interesse "mineranno i lavori della commissione", aggiunge il figlio della cronista. Ieri, istituendo una commissione di inchiesta indipendente, il premier Joseph Muscat ha nominato presidente il giudice emerito Michael Mallia, e chiesto che l'inchiesta venga conclusa entro nove mesi. Mallia è stato giudice sella Corte Suprema dal 2009 al 30 marzo 2015, quando è andato in pensione. Sarà affiancato dal professor Ian Refalo e dall'ex direttore di medicina legale Anthony Abela Mecici.
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA