Giornata nera dei trasporti a Parigi

Prima offensiva dei sindacati contro la riforma delle pensioni

Venerdì 13 giornata nera a Parigi, trasporti in tilt, centinaia di chilometri di code sulle strade di accesso alla capitale e gente esasperata per lo sciopero della metropolitana e della RER, i treni regionali. Uno sciopero che è il primo avvertimento dei sindacati di categoria contro il progetto di riforma delle pensioni e che è di un'ampiezza inedita dal 2007.
    Quasi 300 km di code sono stati registrati questa mattina sulle strade e autostrade per accedere alla capitale, molti negozi hanno annunciato chiusure e orari ridotti per l'impossibilità dei dipendenti di arrivare regolarmente. La quasi totalità dei sindacati, dalla sinistra della CGT agli autonomi, hanno chiamato allo sciopero contro il progetto di riforma che vuole togliere alla categoria dei lavoratori dei trasporti la loro "specificità" e assimilarla alle altre. Un piano contro il quale si sono finora infranti in passato tutti i progetti di riforma. Il primo ministro Edouard Philippe ha affermato che la legge dovrà passare entro l'estate.
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA