Russia per rientro in Consiglio d'Europa

Dopo sì a risoluzione per riaccogliere parlamentari a Strasburgo

(ANSA) - MOSCA, 25 GIU - "Non appena è stata approvata la risoluzione abbiamo presentato la nostra domanda di partecipazione". Lo ha detto il presidente della Duma Vyacheslav Volodin confermando che la Russia prenderà parte ai lavori dell''Assemblea parlamentare del Consiglio d'Europa dopo che è stato approvato il testo che permette ai parlamentari russi di ritornare a Strasburgo. L'Assemblea Parlamentare del Consiglio d'Europa, ha detto Volodin, deve ora confermare le credenziali della delegazione russa e solo dopo sarà possibile parlare del rientro a pieno titolo dei parlamentari russi all'interno dell'assemblea. "La delegazione russa è stata invitata a riprendere il lavoro: i diritti fondamentali sono stati protetti, il diritto alla partecipazione, il diritto di prendere parte a dibattiti e i diritti di voto. Ora inizia la fase successiva: la conferma delle credenziali", ha spiegato. "Quando verrà adottata una decisione sulla conferma delle credenziali, sarà possibile affermare che siamo tornati a lavorare a pieno titolo".
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA