Iran, potremmo lasciare accordo nucleare

Rohani: Se non ci saranno segnali positivi dagli altri firmatari

Teheran sta continuando a restare fedele all'accordo sul nucleare iraniano, nonostante le sanzioni americane, ma - ha dichiarato il presidente iraniano, Hassan Rohani - "non può continuare a restarvi fedele unilateralmente, perché tutte le potenze firmatarie devono impegnarsi per salvarlo". "In assenza di segnali positivi" da parte degli altri firmatari, l'Iran "continuerà a lavorare" per smettere di rispettare alcuni punti dell'intesa, ha aggiunto Rohani da Dushanbe, Tagikistan, a un summit della Conferenza sull'interazione e realizzazione di misure di reciproca fiducia in Asia (Cica). L'accordo sul nucleare iraniano, firmato a Vienna nel 2015, fu sottoscritto oltre che dagli Stati Uniti (poi usciti lo scorso anno), Cina, Russia, Gran Bretagna, Francia e Germania. Nell'ultimatum di 60 giorni di maggio, Rohani chiese agli altri firmatari di "mitigare gli effetti delle sanzioni americane", sentendosi libero altrimenti di riprendere ad arricchire l'uranio e a sviluppare del reattore di Arak.
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA