Istanbul, 55 morti per costruire scalo

Nuovo aeroporto già inaugurato ma pienamente operativo da marzo

(ANSA) - ISTANBUL, 18 GEN - Sono 55 gli operai morti durante la costruzione del nuovo Grande Aeroporto di Istanbul, il maxi-scalo inaugurato il 29 ottobre scorso ma che dovrebbe diventare pienamente operativo da marzo con il trasferimento del traffico di voli commerciali da Ataturk. Lo ha reso noto il ministro turco dei Trasporti e delle Infrastrutture, Cahit Turhan, rispondendo a un'interrogazione parlamentare dell'opposizione socialdemocratica Chp. Secondo il governo, 30 lavoratori sono morti in incidenti e 25 per "cause naturali", cioè ma non per cause riconducibili alla loro attività lavorativa. Complessivamente, aggiunge Turhan, sono stati impiegati 200.460 operai in oltre tre anni di costruzione, pari a 245 milioni di ore. Le difficili condizioni lavorative e di sicurezza nel cantiere avevano scatenato dure proteste, portando anche all'arresto di centinaia di lavoratori poche settimane prima dell'inaugurazione. Secondo i sindacati, il numero delle morti bianche sarebbe in realtà di almeno 400.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA