Gilet gialli dal premier Philippe

Malumori maggioranza su fermezza, Champs-Elysées blindati

Arriva fino al cuore dell'Europa, la rabbia dei gilet gialli, il movimento spontaneo di cittadini nato in Francia per contrastare l'aumento delle accise sulla benzina diesel voluto dal presidente Emmanuel Macron e in difesa del potere d'acquisto. Dopo gli scontri di sabato a Parigi e alla vigilia di una nuova giornata di proteste, domani sugli Champs-Elysées, la tensione infiamma Bruxelles, nel quadrante di Arts-Loi, a due passi dalle istituzioni europee, con un bilancio provvisorio di 74 fermi, tra cui almeno 3 arresti. Uno è sospettato di detenzione illegale di armi, un altro di danni intenzionali ed un altro di detenzione di stupefacenti.

Nel corso dei tafferugli era stato fermato per una trentina di minuti un giornalista francese, poi rilasciato. Aperto un fascicolo contro ignoti per incendio doloso dopo che due veicoli appartenenti alle forze dell'ordine sono stati incendiati.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA