Brexit: 80 deputati Tory contro la May

Nonostante polemiche, cresce sostegno a posizioni ultrà Johnson

(ANSA) - LONDRA, 10 SET - Sono ormai 80 i deputati del gruppo Conservatore britannico ai Comuni pronti a votare contro il piano negoziale sulla Brexit della premier Theresa May e a mandare in pezzi la maggioranza che ne sostiene il governo. E' l'avvertimento che arriva oggi da Steve Baker, fino a due mesi fa sottosegretario al dicastero per la Brexit, dimessosi a inizio estate assieme ai ministri Boris Johnson e David Davis in polemica con la 'svolta' negoziale decisa dal gabinetto nella riunione di Chequers e ritenuta troppo soft verso Bruxelles.
    Baker, citato dall'agenzia Pa, ha evocato "una catastrofica spaccatura nel partito" se May non aggiusterà il tiro, sullo sfondo di quella che i media tornano a descrivere come la prospettiva di "una guerra civile" in casa Tory. Finora i deputati euroscettici ultrà erano stimati al massimo in 60. Ma l'uscita allo scoperto di Johnson sembra averne rafforzato le file.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE:

Video ANSA