Ministra tedesca, ok burkini in piscina

A scuola la cosa importante è 'il compito educativo'

(ANSA) - BERLINO, 25 GIU - La ministra tedesca della famiglia, Franziska Giffey, non ha niente in contrario all'uso del burkini - il costume da bagno integrale pensato per le musulmane osservanti - durante le lezioni di nuoto nell'orario scolastico. "La cosa più importante per i bambini è che tutti possano imparare a nuotare", ha detto Giffey a Die Zeit.
    E' perfettamente giustificabile che le scuole, per incentivare le lezioni di nuoto, permettano e diano abbigliamento che copre parte del corpo, ha aggiunto la ministra, già sindaco del quartiere di Neukoelln, il più multietnico di Berlino. La cosa importante è che in primo piano venga messo il compito educativo, ha proseguito la ministra, e non rappresentare la cosa come "il naufragio dell'occidente".
    Due settimane fa un ginnasio nella cittadina tedesca di Herne, nel Nord Reno Vestfalia, aveva acquistato 20 burkini, pagati con soldi di donazioni private, riportava la Westdeutsche Allgemeine Zietung.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE:

Video ANSA