Estradato in Germania killer 14/enne

Scortato dal Kurdistan iracheno a Wiesbaden. 'Ha confessato'

Ali Bashar - l'iracheno sospettato dell'omicidio della 14enne Susanna Maria Feldman - trovata strangolata vicino alla città tedesca di Wiesbaden il mese scorso - e detenuto da venerdì nel Kurdistan iracheno, è stato estradato in Germania. Il ventenne Bashar, con alle spalle una richiesta respinta di asilo in Germania, secondo quanto riferito dalla polizia curda, avrebbe confessato di aver violentato e ucciso Susanna. Sabato gli agenti di polizia armati e mascherati lo hanno scortato al quartier generale della polizia a Wiesbaden. "Sono felice che il sospettato venga processato in Germania", ha detto il ministro dell'Interno Horst Seehofer. Il corpo di Susanna è stato rinvenuto in un'area boschiva vicino a un centro per richiedenti asilo dove vivevano Ali Bashar e la sua famiglia. La ragazzina è stata strangolata e aggredita sessualmente. La cancelliera Angela Merkel è stata ampiamente criticata per la decisione di aprire i confini della Germania durante la crisi dei rifugiati in Europa nel 2015.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA