Venerdì Irlanda vota sull'aborto

Ma margine cala e molti indecisi. Ultimi dibattiti e rilevazioni

Resta in cassaforte, stando agli ultimi sondaggi, la vittoria dei 'sì' al referendum in programma venerdì 25 maggio in Irlanda sull'abrogazione - sostenuta dal governo in carica a Dublino - dell'articolo 8 della Costituzione che tuttora vieta di fatto l'aborto, salvo rare eccezioni. Lo conferma - sullo sfondo dei dibattiti referendari conclusivi di una campagna nella quale non sono mancate polemiche sui timori di fakenews, fino al blocco della pubblicità online decisa da alcuni degli stessi colossi del web e criticata dagli oppositori dell'aborto - una stima demoscopica aggiornata ripresa dall'Irish Times. Stima che indica un vantaggio di 10 punti - 44% contro 34 - nei confronti dei 'no', seppure con ben un 22% di potenziali indecisi. E una forbice meno ampia rispetto a qualche settimana fa, con altre rilevazioni giunte a ridurre in questi giorni lo scarto al 9%: per la prima volta sotto le due cifre da mesi.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA