May, avanti per accordo su Irlanda Nord

Dup e Sinn Fein vicini a intesa per riformare governo locale

(ANSA) - LONDRA, 12 FEB - "Un ultimo sforzo" per riformare in Irlanda del Nord un governo di unità nazionale composto da esponenti unionisti e repubblicani dopo 13 mesi di tentativi falliti. E' quello che ha chiesto la premier britannica Theresa May a Belfast, dopo ore di intensi e proficui colloqui ai quali, oltre ai leader politici locali, ha preso parte anche il primo ministro irlandese, Leo Varadkar.
    L'intesa come è stato confermato da più parti è molto vicina e si va avanti per chiudere i negoziati con una 'fumata bianca'.
    Varadkar in conferenza stampa ha ribadito l'importanza di un accordo in vista anche della Brexit, dato che l'Irlanda del Nord è considerato uno dei 'fronti' nelle trattative Londra-Bruxelles: la stabilità politica locale risulta quindi fondamentale. Secondo la leader degli unionisti del Dup, Arlene Foster, "sono stati fatti buoni progressi, anche se ancora non c'è accordo". Mentre per la leader del repubblicano Sinn Fein, Mary Lou McDonald, l'intesa è "vicina" e non ci sarebbe "nulla di insormontabile".
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA