Epifania ortodossa, bagno nei fiumi

Gara a nuoto in Serbia per recuperare la croce di legno

(ANSAmed) - BELGRADO, 19 GEN - In Serbia, Republika Srpska (l'entità a maggioranza serba della Bosnia-Erzegovina) Montenegro e Macedonia si e' celebrata oggi l'Epifania ortodossa, e coma da tradizione si e' ripetuto il rito del bagno in fiumi e laghi. Incuranti delle temperature rigide, centinaia di persone si sono tuffate nelle acque gelide per fare a gara nel recupero di una croce di legno posta a una distanza di 33 metri, a simboleggiare gli anni di Gesù Cristo. Il vincitore della nuotata diventa l' 'eroe' della giornata festiva e tale resta fino all'Epifania del prossimo anno. All'impresa, alla quale assistono di regola esponenti della chiesa ortodossa, partecipano in massima parte giovani credenti, membri delle Forze armate, poliziotti, sportivi.
    A Belgrado la gara si e' svolta nelle acque del fiume Sava, non lontano dalla confluenza col Danubio, all'altezza della lingua di terra di Ada Tsiganlja, rinomata spiaggia della capitale. Ad arrivare a nuoto per primo alla croce e' stato un cadetto dell'Accademia militare.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA