Ue ipotizza nuovo approccio su Dublino

Obbligo relocation solo se la crisi è grave, sennò volontaria

(ANSA) - BRUXELLES, 7 DIC - La Commissione Ue raccomanda al Consiglio europeo di considerare le sue proposte sui migranti nel loro insieme, con l'obiettivo di approvare, entro giugno 2018, una revisione del regolamento di Dublino nel quadro di un accordo più ampio su tutte le riforme proposte.
    Un passo avanti verso la riforma di Dublino potrebbe essere un approccio che preveda l'obbligo di ricollocamento solo nelle situazioni di crisi grave. Per le situazioni meno problematiche ci si fonderebbe invece sugli impegni volontari degli Stati membri.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA