Catalogna: capo Mossos evita carcere, libertà vigilata

Per presunta inazione durante repressione polizia del 1 ottobre

 Il tribunale spagnolo ha deciso di lasciare in libertà il capo dei Mossos d'Esquadra, la polizia catalana, Josep Lluis Trapero, con alcune misure cautelari, tra cui il ritiro del passaporto e l'obbligo di firma ogni 15 giorni. Respinta quindi la richiesta di arresto per sedizione avanzata dalla procura.

    L'arresto di Trapero è stato chiesto dalla procura - riferisce Efe - per la presunta 'inazione' dei Mossos durante la repressione attuata dalla polizia spagnola il primo ottobre contro la folla ai seggi del referendum catalano. In mattinata era stata interrogata come imputata pure per presunta "sedizione" l'intendente dei Mossos Teresa Laplana, che il magistrato aveva lasciato in libertà imponendole però di non uscire dal territorio nazionale con ritiro del passaporto e l'obbligo di firmare ogni 15 giorni.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA