Piano Ue, l'Italia eviti visti umanitari

'Usare invece restrizioni per prevenire movimenti tra Paesi'

(ANSA) - BRUXELLES, 17 LUG - L'Italia deve "fare uso di restrizioni di residenza e alla libera circolazione ed evitare di fornire documenti di viaggio ai richiedenti asilo per prevenire movimenti secondari" di migrazione tra i Paesi Ue. E' quanto ha già stabilito il Piano d'azione della Commissione Ue del 4 luglio per aiutare l'Italia con la crisi migratoria, si fa notare a Bruxelles. Questo escluderebbe quindi l'ipotesi dei visti umanitari. Anche altre norme Ue, inclusa la direttiva usata per il Kosovo, rendono l'opzione di difficile attuazione.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA