Pe, impronte a migranti minori da 6 anni

Per facilitare ricongiungimenti con famiglie richiedenti asilo

Prendere le impronte digitali anche ai richiedenti asilo dai sei anni in su, per facilitarne il ricongiungimento con i genitori: è una delle misure approvate dalla commissione libertà civili del Parlamento europeo, che ha votato degli emendamenti a una revisione del sistema 'Eurodac', il database con le impronte digitali dei richiedenti asilo istituito nel 2003.
    La detenzione di minori dovrebbe essere proibita. Gli emendamenti sono stati approvati con 35 sì, 10 no e 8 astensioni. Via libera anche all'apertura dei negoziati con il Consiglio per arrivare a un accordo definitivo.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA