Elezioni Francia, Macron presidente, inizia la nuova era

A Berlino per la prima visita all'estero. Vedrà Trump il 25 maggio a margine del vertice Nato a Bruxelles

Redazione ANSA PARIGI

A lavoro sul governo, presto da Merkel. Un abbraccio e qualche istante di commozione sotto il cielo grigio all'Arco di Trionfo: Francois Hollande, il presidente 'normale', è andato fino alla tribuna autorità dove ha ritrovato il suo ex delfino Emmanuel Macron, che lasciò il governo e che ora prenderà il suo posto. Un abbraccio e uno sguardo intenso fra i due, prima dell'omaggio comune al milite ignoto.

Emmanuel Macron, eletto presidente con il 66,1% contro il 33,9% di Marine Le Pen, sembra tutto fuorché 'normale' come il suo talent-scout politico: da enfant prodige a neofita della politica che rottama i candidati dei partiti tradizionali, Macron vuole lasciare il segno in Francia. E i primi passi - soprattutto quelli solenni della sera della elezione attorno al cortile del Louvre mentre risuonava l'Inno alla Gioia - hanno riportato alla mente l'investitura da 'monarca repubblicano' di Francois Mitterrand.

"Continuità repubblicana", questa la definizione del passaggio Hollande-Macron, con il presidente che ha insistito nella sua "emozione" per aver indicato "il cammino da seguire" al successore. Il rapporto si era raffreddato con l'uscita di Macron dal governo. Hollande si è prima avvicinato alla tribuna autorità stringendo le mani di molti politici, militari, corpo diplomatico (lungo e amichevole il saluto all'ambasciatore d'Italia Giandomenico Magliano). Poi ha preso Macron come un figliol prodigo e lo ha condotto con sé, introducendolo alla funzione più delicata, ai segreti, lo ha presentato alle massime autorità militari, che in questi anni fatti di momenti difficili gli sono state spesso di estremo sostegno.

Chiusa la parentesi solenne, incassati gli auguri di Trump e Putin, per Macron è già il momento di far scattare la fase 2 del suo progetto. "La prima si è realizzata ieri sera", ha detto Richard Ferrand, suo braccio destro e possibile ministro, adesso addio 'En Marche!' e via con 'La Republique en marche'.

La manifestazione, a poche ore dall'elezione di un neocostituito 'Front Social', ha preso il sapore di un primo avvertimento a Macron: la strada per le riforme sarà tutt'altro che in discesa. Intanto, calendario fitto di impegni per il neopresidente.

L'ATTESA E IL DISCORSO DI MACRON SULLA PIAZZA DEL LOUVRE 

Soirée électorale au Louvre

#Ensemble ce soir, en direct du Louvre.

Pubblicato da En Marche su Domenica 7 maggio 2017

 

LA SERA DELLA VITTORIA - La cronaca 

"Stasera la Francia ha vinto": queste le prime parole di Emmanuel Macron all'arrivo al Louvre, davanti all'enorme folla. "Chi diceva 'non è possibile' - ha aggiunto - non conosce la Francia". "Voglio esprimere un pensiero per Marine Le Pen, non fischiate, hanno espresso, una rabbia e una collera, va ascoltata...", ha detto ancora aggiungendo "Farò di tutto affinché nei prossimi anni non ci sia nessun motivo per votare per gli estremi". "La Francia e il mondo si aspettano da noi la difesa dello spirito dei Lumi, ovunque". "Vi servirò in nome del nostro motto: Libertà, Eguaglianza, Fraternità, vi servirò sulla base della fiducia che mi avete attribuito, vi servirò con amore, viva la Repubblica, viva la Francia", ha concluso così Macron il suo discorso. Poco prima delle 23:00 Brigitte Macron è salita sul palco della piazza del Louvre per salutare i militanti che l'hanno accolta con un applauso, cantando la Marsigliese. Emmanuel Macron l'ha presa per mano e la nuova première Dame ha salutato tutti, mostrandosi commossa ed emozionata. Poi l'hanno raggiunta i tre figli con i 7 nipoti e amici della coppia Macron. 

"Oggi inizia una nuova era di speranza e fiducia per la Francia": così su Twitter il nuovo presidente della Repubblica francese Emmanuel Macron alla Afp, che lo riferisce in un tweet. "Difenderò l'Europa, la comunanza di destini che si sono dati i nostri popoli", ha detto Macron aggiungendo: "Ricostruirò il legame tra l'Europa e i popoli che la compongono, tra l'Europa e i suoi cittadini".

"Il presidente della Repubblica è Emmanuel Macron". All'annuncio dato dalla televisione francese, i circa 5.000 militanti di 'En marche!' riuniti davanti al Louvre di Parigi sono esplosi in un boato di gioia e in un tripudio di tricolori francesi

Brigitte, la prof diventata première dame

"Ho telefonato a Macron per congratularmi. Gli ho fatto gli auguri per le immense sfide che si troverà di fronte": queste le prime parole di Marine Le Pen dopo i risultati. "I francesi hanno scelto la continuità", ha detto ammettendo la sconfitta. "Per noi è un risultato storico" che "pone il fronte patriottico come prima forza d'opposizione", ha aggiunto ancora Marine Le Pen. "Voglio rassicurare i francesi che hanno scelto di darmi il loro voto. Voglio ringraziare tutti quelli che mi hanno seguito e hanno fatto una scelta coraggiosa e fondamentale", ha aggiunto. "Voglio ringraziare gli 11 milioni di francesi che mi hanno accordato la loro fiducia", ha detto Marine Le Pen. "Lavorerò per raccogliere ancora più persone tra coloro che vogliono scegliere la Francia".

Con oltre il 25%, l'astensionismo raggiunge un record storico dal 1969: è quanto scrive l'Express. E' invece record storico assoluto di schede bianche, il 12%.

Immediate le reazioni dei leader di tutto il mondo alla elezione di Emmanuel Macron. Mattarella scrive a Macron, segnale forte di adesione all'Ue. "Auguri di cuore a Emmanuel Macron. La sua vittoria è una vittoria per un'Europa unita": ha scritto su Twitter il portavoce di Angela Merkel, Steffen Seibert. "Congratulazioni a Emmanuel Macron! Contento che i francesi abbiano scelto un avvenire europeo", ora "insieme per un'Europa più forte e più giusta", è il messaggio del presidente della Commissione Ue Jean-Claude Juncker. "Congratulazioni a Emmanuel Macron, contiamo su una Francia che contribuisca a cambiare l'Unione per riavvicinarla ai cittadini!", scrive su Twitter il presidente dell'Europarlamento Antonio Tajani. Anche Theresa May si è affrettata a felicitarsi con Emmanuel Macron per l'elezione a presidente della Francia. "Congratulazioni a Emmanuel Macron e ai francesi che hanno scelto la Libertà, l'Uguaglianza e la Fraternità e detto 'no' alla tirannia delle 'fake news'", dice il presidente del Consiglio europeo Donald Tusk su Twitter dopo l'elezione di Macron all'Eliseo. Matteo Renzi su Twitter: "La vittoria di #Macron scrive una straordinaria pagina di speranza per la Francia e per l'Europa. #EnMarche! #incammino".  "Evviva #Macron Presidente. Una speranza si aggira per l'Europa", scrive il presidente del Consiglio Paolo Gentiloni.

LO SPECIALE SUL PRIMO TURNO DELLE PRESIDENZIALI

Il profilo di Emmanuel Macron 

Il profilo di Marine Le Pen

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Archiviato in