Berlino, il governo garantirà i diritti dei parenti di Fabrizia

Il portavoce di Merkel, dopo la denuncia dei genitori, deplorevole se c'è stata poca sensibilità

Il governo tedesco "farà tutto quanto è nelle sue possibilità" affinché i parenti di Fabrizia Di Lorenzo, rimasta uccisa nell'attentato al mercatino di Natale a Berlino, "ricevano le prestazioni" dovute. Lo ha detto il portavoce del governo tedesco, Steffen Seibert, rispondendo in conferenza stampa a Berlino ad una domanda sulla denuncia fatta dai genitori della ragazza sulla difficoltà di ottenere un risarcimento. Seibert ha sottolineato che esiste "un ampio spettro di prestazioni".

"Proviamo il più profondo cordoglio per questa giovane donna italiana, come per le altre vittime dell'attentato" del mercatino di Natale di Berlino, ha aggiunto Seibert. "Siamo addolorati insieme ai parenti e ai familiari per la loro perdita, per il loro dolore. E devono sapere che noi pensiamo a loro". "Se qualcosa non ha funzionato bene nei primi giorni dopo l'attentato e se c'è stata una mancanza di sensibilità, questo è certamente deplorevole dal momento che la famiglia era già stata colpita da una situazione terribile", ha aggiunto lo stesso portavoce.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA