Regeni, capo ambulanti, lo denunciai io

L'Espresso riprende dichiarazioni a Huffington Post in arabo

(ANSA) - ROMA, 28 DIC - "Sì, l'ho denunciato e l'ho consegnato agli Interni e ogni buon egiziano, al mio posto, avrebbe fatto lo stesso": è quanto ha dichiarato all'edizione araba dell'Huffington Post Mohamed Abdallah, il capo del sindacato autonomo degli ambulanti, riferendosi a Giulio Regeni.
    La dichiarazione è ripresa dall'Espresso online. "Siamo noi che collaboriamo con il ministero degli Interni.
    Solo loro si occupano di noi ed è automatica la nostra appartenenza a loro. Quando viene un poliziotto a festeggiare con noi a un nostro matrimonio, mi dà più prestigio nella mia zona", afferma ancora il sindacalista, che, secondo quanto scrive l'Espresso racconta: "Io e Giulio ci siamo incontrati in tutto sei volte. Era un ragazzo straniero che faceva domande strane e stava con gli ambulanti per le strade, interrogandoli su questioni che riguardano la sicurezza nazionale. L'ultima volta che l'ho sentito al telefono è stato il 22 gennaio, ho registrato la chiamata e l'ho spedita agli Interni".
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA