Amri 'forse radicalizzato in Italia'

Media, un altro fratello lo invita a consegnarsi alla polizia

(ANSA) - BERLINO, 22 DIC - Il tunisino ricercato per la strage di Berlino "si era forse radicalizzato nel carcere italiano dopo che aveva lasciato la Tunisia". Lo ha detto alla Bild Abdelkader Amri, uno dei suoi fratelli rintracciato in Tunisia. "Se sarà provato che era coinvolto, non farà più parte della nostra famiglia", ha aggiunto. Anche l'Ap è riuscita a mettersi in contatto con un fratello di Anis Amri che gli ha lanciato un appello: "Lo invito a consegnarsi alla polizia".
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA