Aereo da Dubai cade in Russia, 62 morti

Incidente in atterraggio a Rostov, c'era scarsa visibilità

 Un aereo passeggeri partito da Dubai si è schiantato in fase d'atterraggio a Rostov sul Don, nel sudovest della Russia: morte tutte le 62 persone a bordo.
Sul volo FZ981 della lowcost emiratina Flydubai viaggiavano 55 passeggeri e 7 membri d'equipaggio.
Lo schianto sarebbe avvenuto durante un secondo tentativo di atterraggio, in condizioni di scarsa visibilità, circa 50-100 metri a sinistra della pista.
   

Errore del pilota in condizioni meteorologiche avverse o un guasto tecnico sono le due possibili cause della sciagura. Quando il Boeing della FlyDubai si è schiantato, c'erano raffiche di vento di 25/30 metri al secondo. Secondo Russia Today, l'aereo era arrivato a Rostov da Dubai già all'1.30 di notte, ma a causa delle avverse condizioni meteorologiche ha abortito il primo tentativo di toccare terra e ha atteso in aria per circa due ore prima di tentare nuovamente di atterrare, senza successo. 

Una delle due scatole nere è stata recuperata: lo conferma il portavoce del Comitato investigativo russo, Vladimir Markin, precisando che si tratta del registratore delle voci in cabina di pilotaggio. "Gli investigatori e gli esperti - fa sapere Markin - stanno valutando le sue condizioni. Le ricerche dell'altro registratore sono in corso".

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA