Brexit: Johnson attacca Obama, ipocrita

Sindaco contro appello pro Ue. Cameron, ascoltare altri leader

(ANSA) - LONDRA, 14 MAR - Lo scontro sulla Brexit supera i confini della Gran Bretagna e diventa internazionale. Ed è il popolare sindaco di Londra Boris Johnson, ormai leader 'non ufficiale' degli euroscettici, a scagliarsi contro Barack Obama dandogli dell'ipocrita per l'appello pro Ue che il presidente americano dovrebbe lanciare nel corso di una visita nel Regno Unito ad aprile. Il primo cittadino non ha aspettato nemmeno che ci fosse una conferma ufficiale da parte della Casa Bianca: sulla base delle rivelazioni fatte dall'Independent on Sunday ha accusato Obama d'intrusione indebita nella vita politica nazionale britannica. La portavoce del primo ministro David Cameron ha dichiarato che le "opinioni dei leader internazionali meritano di essere prese in considerazione".
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA