Russia: chiesti 23 anni top gun ucraina

Savcenko, accusata morte reporter russi nel Donbass

La pubblica accusa ha chiesto 23 anni di reclusione per Nadezhda Savcenko, la top gun ucraina sotto processo in Russia con l'accusa di aver fornito le coordinate per i tiri di mortaio che nel giugno 2014 uccisero due reporter russi nel Donbass. Kiev sostiene che vi siano motivazioni politiche dietro i guai giudiziari della militare. Il processo si svolge a Donetsk, nella regione russa di Rostov. Savcenko ha dichiarato in tribunale di essere stata catturata dai separatisti prima della morte dei due giornalisti russi. "Sono innocente, la mia colpevolezza qui non è stata provata", ha dichiarato l'ex top gun.   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA