Kohl chiede 5 mln a ex ghostwriter

Domani inizia il processo a Schwan per il libro "L'eredità"

L'ex cancelliere tedesco Helmut Kohl vuole almeno 5 milioni di euro di danni dal suo ex ghostwriter Heribert Schwan, per la pubblicazione del libro "L'eredità: i protocolli di Kohl", esito di 10 anni di colloqui riservati, tenuti con il fidato giornalista, in passato. Lo rivela la Bild.
Il processo inizierà domani a Colonia. Il libro pubblicato nel 2014 è stato successivamente ritirato dal commercio e proibito nella sua iniziale stesura da una prima decisione de giudice.
"Non c'è alcun caso precedente in cui un uomo di Stato, a lungo in servizio ai vertici politici del Paese, dopo il suo congedo, sia stato tradito, e attraverso una rottura della fiducia e una violazione giuridica, compromesso, esposto e beffato pubblicamente" come Kohl, scrive il suo legale, motivando la rivendicazione. Coautore del libro è Tilman Jens.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA