Spagna: 'assalto' Greenpeace a ecomostro

Hotel in parco naturale, al centro di guerra giudiziaria

Una ventina di militanti di Greenpeace hanno preso d'assalto l'ecomostro di El Algarrobico, un gigantesco hotel di cemento armato costruito su terre non edificabili in un parco naturale sulla costa dell'Andalusia, per esigerne la immediata demolizione.
    La sorte del albergo, la cui costruzione è iniziata nel 2003, è al centro di una complessa guerra giudiziaria da più di 10 anni. L'immensa struttura era stata posta sotto sequestro già nel 2005. La settimana scorsa la Corte Suprema, dopo una serie di sentenze contraddittorie di vari tribunali, ha definitivamente sancito che l'albergo è stato costruito su terreni demaniali non edificabili in una area protetta ed ha aperto la strada per la sua demolizione. La società costruttrice ha però chiesto un indennizzo di 70 milioni sostenendo di aver ottenuto autorizzazioni dal comune e dal governo socialista della regione Andalusia.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA