Daghestan: esplode auto, almeno 2 morti

Nove persone ferite. Media, 'Possibile attacco suicida'

Un'auto è esplosa vicino a un checkpoint della polizia russa in Daghestan uccidendo almeno due persone e ferendone almeno nove. Due di queste versano in gravi condizioni. Il ministero dell'Interno riferisce di due poliziotti morti. Secondo una fonte citata dalla Tass, i resti di un uomo, forse l'attentatore suicida, sono stati trovati all'interno dell'auto esplosa.
L'esplosione e' avvenuta a 15 chilometri da Derbent. Secondo una prima ricostruzione, una Lada-Priora si è avvicinata al posto di controllo della polizia a Jamikent ed è poi esplosa. La deflagrazione - riporta Russia Today - è stata così violenta da distruggere anche quattro auto parcheggiate nelle vicinanze.

Era un ex studente 23enne legato all'Isis il kamikaze che si e' fatto esplodere stamattina in auto uccidendo almeno due poliziotti nei pressi di un posto di blocco in Daghestan: lo riferisce una fonte citata da Interfax secondo cui il giovane aveva studiato in una universita' di Astrakhan. Secondo la fonte, gli agenti "hanno sequestrato un computer, altri oggetti ed effetti personali che provano che l'uomo deceduto era dell'Isis, a cui si era affiliato la scorsa estate"


   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA