Bataclan, riapriremo entro fine anno

Tifiuta prestito a sopravvissuta, 'stress post-traumatico'

 Riaprire entro la fine del 2016: questo l'obiettivo della direzione del Bataclan, la sala concerti parigina duramente colpita dagli attentati jihadisti di venerdì 13 novembre. "Abbiamo deciso di rinnovare il Bataclan.
    Faremo tutto il possibile per accogliere nuovamente gli spettacoli prima della fine dell'anno 2016", ha annunciato il gruppo Lagardère, proprietario del teatro, anche se i lavori non sono ancora cominciati. A inizio dicembre i direttori storici della sala concerti, Olivier Poubelle e Jules Frutos, avevano auspicato la riapertura prima del 2017. Situato al numero 50 del Boulevard Voltaire, nel cuore della rive droite parigina, il Bataclan ha una capacità di circa 1.500 posti. Intanto, una compagnia assicurativa ha rifiutato un prestito a Laurence, una donna sopravvissuta all'attacco nel teatro. Motivo? Lo "stress post-traumatico" di cui potrebbe essere affetta. In seguito al clamore sui media, l'assicuratore l'ha tuttavia ricontattata e si è detto pronto a "rinegoziare" il suo caso.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA