Gb: madre Cameron contro tagli Tory

Sostiene campagna per salvare centri infanzia nell'Oxfordshire

(ANSA) - LONDRA, 9 FEB - David Cameron non solo deve subire le divisioni e i contrasti all'interno del suo partito, ma anche fra i suoi familiari più stretti c'è chi non gli fa dormire sonni tranquilli. L'81enne madre del premier britannico ha infatti firmato una petizione contro i tagli decisi dall'amministrazione dell'Oxfordshire, contea inglese a guida Tory, che minacciano i "servizi essenziali" offerti da 44 centri per l'infanzia. Come ha rivelato il Daily Mirror, Mary Cameron ha sostenuto le ragioni di una campagna per i bambini dell'Oxfordshire che rischiano di subire le conseguenze di tagli a livello locale risultato dell'austerity imposta dal leader conservatore sui servizi pubblici del Regno Unito. La madre del primo ministro ha confermato al tabloid di aver messo la sua firma ma non ha voluto fare alcun commento, per evitare di creare ulteriore imbarazzo al figlio, già alle prese coi deputati 'ribelli' che non lo sostengono nei suoi negoziati con l'Ue e invocano la 'Brexit'.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA