Uomo arrestato a Disneyland Parigi

Aveva armi e un Corano nascosto in un borsone. Presa la donna in fuga

Ancora paura in Francia. Un uomo di 28 anni è stato fermato all'entrata di un hotel a Euro Disney, fuori Parigi. Era in possesso di due armi, una scatola di cartucce ed un Corano, nascosti in un borsone.

L'uomo con due armi da guerra in valigia stato fermato al passaggio ad un metal detector, quando la sua valigia ha fatto scattare l'allarme. Lo hanno bloccato i servizi di sicurezza del parco. Era diretto in un hotel per prenotare una stanza. Non ha opposto resistenza ed è stato posto in stato di fermo. Secondo le prime informazioni, l'uomo, che ha 28 anni, sarebbe incensurato e sconosciuto ai servizi di informazione.

Insieme con l'uomo arrestato a Disneyland Parigi - secondo quanto si apprende dalla polizia - c'era una donna, che si è data alla fuga. L'arrestato aveva due pistole automatiche in valigia, calibro 7.65 e un caricatore. E' stato bloccato mentre entrava all'hotel "New York". A quanto si è appreso, l'uomo era noto alla polizia semplicemente per un episodio di guida senza patente. Successivamente anche la compagna dell'uomo armato è stata fermata. La donna si era data alla fuga mentre il personale della sicurezza del parco arrestava l'uomo. La coppia aveva prenotato una stanza doppia. L'auto, parcheggiata dall'uomo prima di essere arrestato, è attualmente all'esame degli artificieri.

Nel corso del suo primo interrogatorio, l'uomo arrestato con due armi oggi a Disneyland Parigi ha affermato di avere con sé le pistole in quanto ha "timori per la propria sicurezza" e "vuole essere in grado di proteggersi". Lo ha riferito BFM-TV citando fonti degli inquirenti.

"Al momento la pista del terrorismo viene esclusa": lo dicono gli inviati della tv francese all news, Bfm, presenti a Disneyland Parigi dopo l'arresto - oggi pomeriggio - dell'uomo armato. La tv fa presente che l'inchiesta è stata affidata alla polizia e non all'antiterrorismo.

 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA