Litvinenko: tracce polonio ambasciata Gb

Nel 2006, dopo visita dei due presunti esecutori per discolparsi

Tracce dello stesso polonio radioattivo che risulta aver ucciso nel 2006 l'ex ufficiale dei servizi segreti russi Aleksandr Litvinenko, transfuga a Londra, furono ritrovate nelle settimane successive anche nella sede dell'ambasciata britannica a Mosca. Lo scrive il domenicale del Mirror, sostenendo che a lasciarle accidentalmente sarebbero stati i due sospetti esecutori dell'omicidio, gli ex agenti Andrei Lugovoi e Dmitri Kovtun, presentatisi nella sede diplomatica poche settimane dopo essere rimpatriati "per discolparsi" dalle accuse che gia' circolavano contro di loro.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA