Catalogna, il Cup dice no a Artur Mas, verso il voto

Finora nessun governo è uscito dalle elezioni catalane del 27/9

Salvo colpi di scena ormai molto improbabili, la Catalogna tornerà al voto a marzo, dopo che la Candidatura d'Unitat Popular (Cup), che rappresenta la sinistra radicale indipendentista, ha bocciato definitivamente Artur Mas, il presidente uscente della Generalitat, privo di maggioranza che lo appoggi nel Parlament, l'assemblea catalana. Dopo mesi di dibattiti interni, di negoziati tra partiti indipendentisti catalani, assemblee di militanti interminabili, i vertici della Cup hanno messo la parola fine alla candidatura di Mas con 36 voti contrari, 30 a favore e una astensione. Se non spunterà un (improbabile) candidato alternativo a Mas, il 10 gennaio l'Assemblea emersa dalle elezioni dello scorso settembre verrà sciolta e si voterà a marzo. Difficile che la coalizione Junts pel Sì (i centristi di Mas più Esquerra Republicana) si metta d'accordo su un altro nome.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA