Due arresti in Austria, legami con attentati Parigi

Lo hanno reso noto gli inquirenti, come si apprende dai media internazionali


   Un altro flop. Nel giorno in cui due persone in connessione con gli attentati del 13 novembre a Parigi sono state arrestate in Austria emerge una notizia inverosimile. Il ricercato n.1 delle stragi, Salah Abdeslam, era stato "verosimilmente" localizzato "a Molenbeek" nella notte tra il 15 e il 16 novembre, dopo gli attacchi, ma non poté essere arrestato perché il codice penale belga impedisce le perquisizioni notturne tra le 23 di sera e le 5 mattina. La rivelazione shock non è un'indiscrezione ma è stata fatta personalmente dal ministro della Giustizia belga, Koen Geens, al programma 'Faroek' della tv fiamminga Vtm.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA