• Attacco a metro Londra: cresce idea movente terroristico ma pista resta quella del lupo solitario

Attacco a metro Londra: cresce idea movente terroristico ma pista resta quella del lupo solitario

L'uomo interrogato dall'anti-terrorismo Gb. Dilaga hashtag 'Non sei un musulmano fratello'

Interrogatorio di fronte all'antiterrorismo Gb per l'uomo che ieri ha insanguinato la stazione della metro di Leytonstone, alla periferia di Londra - al grido di "questo e' per la Siria" - accoltellando 3 persone. Per ora si e' saputo solo che l'uomo ha 29 anni. Nei video sembra un cane sciolto, a tratti appare come alterato. Ma sulla sua identita' o su ipotetici complici il riserbo e' totale. C'è chi avanza paragoni coi due giovani d'origine africana che nel 2013 a Londra massacrarono all'arma bianca un militare in borghese.

ECCO IL VIDEO DELL'ARRESTO DELL'AGGRESSORE DIFFUSO SUI SOCIAL

++++ ATTENZIONE: LE IMMAGINI  POTREBBERO URTARE LA VOSTRA SENSIBILITA'++++++++

 

Mentre l'aggressore resta sotto torchio, e' stata disposta inoltre la perquisizione di un appartamento nella zona a nord-est della capitale britannica, non lontano da dove si trova la stazione teatro dell'attacco. Lo riferisce la Bbc. Gli investigatori - che hanno ribadito di indagare l'episodio come "un atto di terrorismo", pur senza sbilanciarsi nell'indicarlo come frutto di un'azione organizzata oppure isolata - hanno poi lanciato un appello ai testimoni a consegnare ogni possibile video amatoriale dell'accaduto, al di la' di quelli gia' circolati nelle prime ore.

Materiale a conferma di un possibile "movente terroristico" dietro l'attacco nel metrò di Londra e' stato trovato dalla polizia perquisendo un appartamento. Lo scrive il Guardian. Ma per Roy Ramm, ex capo di Scotland Yard, il profilo dell'aggressore appare comunque quello di un lupo solitario nel contesto di un'azione "isolata", quasi "casuale".

Dilaga tra i navigatori britannici del web l'hashtag #YouAintNoMuslimBruv (Nonseiunmusulmanofratello) in risposta all'attacco dell'uomo. L'hashtag fa riferimento a una frase rivolta all'accoltellatore quando questi era stato atterrato dalla polizia con una doppia scarica di pistola elettrica e ormai ammanettato: frase pronunciata da un altro passeggero che gli si e' avvicinato e gli ha appunto gridato in slang: "You ain't no Muslim, bruv", "Non sei un musulmano, fratello".

GUARDA IL VIDEO POSTATO SU TWITTER

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA